5 e cinque è un ristorante. Che poi sia “vegetale” è un valore aggiunto. Mariolina Garau, il nome tradisce l’origine è il capo in cucina mentre, Silvio Varando è il patron di sala. Ci avevano detto che Mariolina era una donna difficile, noi l’abbiamo trovata meravigliosamente in sintonia con noi. Raffinata ed elegante nella sua semplicità guardandola si sa cosa aspettarsi dalle scelte in cucina: passione e linearità.
Silvio viene dalla Liguria con radici toscane che lo legano alla Maremma. Era chiamato il “toscanino” da piccolo ma il suo accento lo tradisce. Cortese, affabile, cura ogni tavolo con bonarietà del buon padre di famiglia indaffarato.

FIRENZE MANGIARE VEGETALE
Firenze: mangiare vegetale al % e Cinque

Nell’ultimo vero cuore di Firenze

Il 5 e cinque è nell’unico vero pezzo di Firenze rimasto in vita: Santo Spirito. Piazza della Passera è come sempre un piccolo mondo. L’ottocentesca Mecca dei Viaggiatori pare essersi trasferita in questo spazio raccolto. (LEGGI il nostro articolo per sapere quale piazza era un tempo era chiamata così). 
Entrando, visto il nome di chiara impronta livornese, non sapevamo cosa aspettarci ma è proprio questo il bello del 5 e cinque.  L’Italia entra in cucina con le sue ricette senza limiti regionali.

L’ambiente è piccolo, una trentina di posti, ma caldo senza quell’aria “legnosa” che hanno tanti ristoranti del centro di Firenze. Alle pareti tante foto messe in ordine casuale ma senza caos. I colori della  boiserie in legno alle pareti richiamano uno stile tra il marinaro e il provenzale. Freschezza è la parola d’ordine e il menù vegetariano o vegetale (a noi piace di più dire così)  non fa rimpiangere neanche gli onnivori.

Firenze  mangiare vegetale
Firenze mangiare vegetale. Mariolina regina della cucina del 5 e Cinque

Al 5 e Cinque si desina

Al 5 e Cinque c’è il “desinare”, parola in disuso anche a Firenze ma che ci riempie il cuore. Desinare  che pare derivi dal latino volgare disieiunare cioè uscire dal digiuno.  E il 5 e Cinque è proprio il posto ideale per desinare gustando bontà senza appesantirsi.
Il menù è corto e dei prodotti che entrano nei piatti si sa ( volendo) anche la data di nascita!  I produttori di verdure, formaggi, paste, farine passano al vaglio fitto di Mariolina che sulla qualità e l’eticità è intransigente. Al 5 e Cinque il mangiare sano è parola d’ordine.
Verdure che vanno oltre il biologico, scelte da produttori spesso di nicchia.

Firenze magiare vegetale al 5 e Cinque
Firenze magiare vegetale al 5 e Cinque. Cecina

Al 5 e Cinque ospite d’onore naturalmente la cecina. (LEGGI il nostro articolo su Livorno). Una cecina ben fatta, gradevolissima in semplicità, ottima con lo stracchino. Poi troviamo l’Hummus, una focaccia ligure da cui bisogna guardarsi perché “crea dipendenza già dal primo assaggio“. Incredibili le insalate, croccanti, variegate, con tanti semi salutari: da quelle semplici di stagione a quella con caprino caldo.

Firenze magiare vegetale al 5 e Cinque
Firenze magiare vegetale al 5 e Cinque .crocchette di ceci

Primi e secondi senza rimpianti per la carne

Tra i primi in questo periodo autunnale consigliamo le linguine alla cicoria, olive (piccole e deliziose), aglio e peperoncino con cacioricotta, oppure  la zuppa di cipolle con caciocavallo, il vegano riso gange con verdure e sesamo o sul classico come  i rigatoni al pomodoro con Parmigiano o il riso carnaroli allo zafferano.
La scelta dei secondi per me deve passare per le crocchette di ceci con verdure saltate e salsa di yogurt, seguita dalla caponata oppure  una frittata di zucchette di Albenga con purè di patate. Per chi ama le uova classiche al pomodoro o al caciocavallo o alla libanese. Se invece preferite i formaggi la proposta è la robiola di Roccaverano con mostarda di cipolle.

Firenze magiare vegetale al 5 e Cinque
Firenze magiare vegetale al 5 e Cinque. Biancomangiare
Finale in eleganza

Per finire oltre ai classici dolci toscani che gli stranieri ricercano (cantucci e vinsanto e zuppa inglese) il trionfo del biancomangiare al latte di mandorla. In versione con cioccolato che con la salsa di pesca sciroppata. Un dolce ottimo leggero e piacevole che sarei curiosa di assaggiarlo con salsa di pesca regina di Londa. (LEGGI il nostro articolo sulla Pesca Regina)
Per chi non rinuncia al cioccolato una mouse con gelatina di mele cotogne.

Prezzi

I prezzi più che onesti dalle 12.50 della focaccia alla ligure, ai 10, 00 euro della zuppa di cipolle e i 12,00 delle linguine. Il piatto più caro le crocchette di ceci con verdure quotate 13,00 euro. I dolci 6/7,00 euro.

Dove mangiare vegetale a Firenze: Il nostro consiglio.
5 e Cinque per mangiare vegetariano o mangiare vegano e comunque mangiare bene
da Martedi a Domenica  12.00 – 15:00  e 19:30 – 22:00, chiuso il Lunedi
Piazza della Passera 1, 50125 Firenze, FI, Italia
telefono: 0039 055 2741583
mail: [email protected]

Riproduzione Riservata ©Copyright GustarViaggiando