La pasta alla carbonara è una ricetta italiana che molti pensano di origine laziale. Le ipotesi sono diverse e contrastanti. La più accreditata è quella che dichiara la nascita nel 1944. Un giovane cuoco di Bologna si trovò a dover preparare un  pranzo in occasione dell’incontro tra l’Ottava Armata inglese e la Quinta Armata americana nella Riccione appena liberata. Non avendo molto a disposizione si affidò al bacon delle razioni dell’esercito statunitense e ai prodotti locali freschi. Non immaginava certo di creare la ricetta più copiata del mondo. Una ricetta quindi con una sua storia.

Carbonara di mare in versione senza cozze

La carbonara di mare è una variante che ha conquistato tutti. Fra e ricette di mare tante le varianti  ricette praticamente ogni chef, ogni luogo ha la sua. C’è chi mette le cozze come nella carbonara a Livorno, chi come lo chef Accursio Lotà, uova di pesce al posto delle uova di gallina, capesante e gamberi invece del guanciale.

Il pesce può variare secondo la stagionalità , come in altre ricette, di solito con vongole, cozze, calamari, gamberi. In alcune ricette resta il guanciale oltre al pesce in altre è assente. Quella che troverete qui sotto è senza.

La carbonara di mare è un piatto che richiede una preparazione fatta al momento. Si usano spaghetti ma anche altri tipi di pasta come bucatini, pici. La pasta corta è usata ma è lo spaghetto che da più soddisfazione.

Carbonara di mare

pasta, uovo e pesce
Preparazione 1 h
Cottura 20 min
Tempo totale 1 h 20 min
Portata Primi Piatti
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Equipment

  • padella

Ingredienti
  

  • 1/2 chilo vongole veraci
  • 1 chilo cozze
  • 300 grammi calamari
  • 350 grammi spaghetti di grano duro italiano
  • 1 spicchio aglio
  • 1 cipolla piccola
  • 1 gambo di sedano medio
  • 6 cucchiai olio extravergine di oliva italiano meglio se ligure o comunque leggero
  • 3 uova (solo tuorlo)
  • qb prezzemolo
  • qb sale e pepe
  • 1/2 bicchiere vino bianco aromatico va bene il Traminer

Istruzioni
 

  • Pulire bene le vongole e le cozze che devono essere belle lucide e prive di residui
  • metterle in padella e farle saltare a fuoco vivo per farle aprire. poi scolarle senza buttare l'acqua e metterne da parte qualcuna per la decorazione del piatto
  • mettere sul fuoco l'acqua per gli spaghetti. Appena bolle ricordate di aggiungere il sale
  • Pulire bene i gamberi lasciandoli interi (togliere la parte interna)
  • pulire e tagliare i calamari
  • tritare a mano cipolla e sedano, sbucciare l'aglio e togliere l'anima e metterli in una padella con 4 cucchiai di olio. far soffriggere leggermente
    ATTENZIONE non fate bruciare l'aglio
  • togliere l'aglio e unire il pesce, far cuocere per 1 minuto e poi sfumare con il vino
  • aggiungere le cozze e le vongole con l'acqua di cottura che avrete mantenuto da parte
  • Scolare gli spaghetti al dente e aggiungerli in padella con il pesce
  • Intanto prendete i tre tuorli e sbatteteli con un po' di prezzemolo tritato, sale e pepe
  • aggiungere i tuorli in padella, mescolare velocemente, decorare con cozze e vongole lasciate da parte e servire
Keyword pasta